20 Dolori Del Corpo Che Potrebbero Essere Connessi Alle Emozioni

Loading...

Il termine “malattia psico-somatica” deriva da due parole greche: “psiche” che significa “pensiero” e “soma” che significa “corpo”; infatti con tale locuzione si intende indicare tutti quei disturbi organici che hanno una matrice psicologica. Il presupposto su cui si basa tale principio è riconducibile al concetto secondo cui ogni patologia di solito è collegata al dolore, il quale a sua volta deriva da un’alterazione dello stato emotivo.
Pertanto si può affermare con un buon margine di certezza che molte manifestazioni fisiche di dolore potrebbero essere connesse alla sfera emotiva che le avrebbe provocate in maniera più o meno evidente.

Quali sono i 20 dolori del corpo che sono causati da un’alterazione dello stato emotivo

1- Dolore muscolare

Di solito il dolore muscolare è accompagnato da una rigidità delle fibre muscolari che non riescono a funzionare correttamente attraverso i tipici movimenti flessori ed estensori. Secondo un’interpretazione di tipo psicosomatico, questo tipo di dolore rappresenterebbe un’incapacità di muoversi in maniera adeguata nel contesto esistenziale. Chi soffre di frequenti dolori muscolari, probabilmente non riesce a manifestare quella flessibilità che dovrebbe essere tipica di persone equilibrate e ben inserite in tutti gli ambienti come quello famigliare, quello professionale, e altri.

2- Mal di testa

La cefalea o l’emicraia rappresentano un tipo di dolore che può colpire in maniera anche molto violenta gli individui, e che spesso si ripresenta ciclicamente nel corso della vita. Sembra che esista un collegamento tra tale disturbo e l’incapacità di prendere decisioni, che è un comportamento tipico delle persone insicure ed alla ricerca di continue conferme da parte degli altri.

3- Torcicollo

Questo tipo di dolore è prodotto dalla rigidità della muscolatura della parte alta della schiena e del collo; il collo è l’organo che unisce il corpo alla testa, e simbolicamente rappresenta la continuità tra azione e pensiero. Secondo alcune teorie, il torcicollo sarebbe collegato ad una difficoltà nel coordinare i pensieri con le azioni.

4- Dolore alle spalle

Anche in questo caso gli organi responsabili dell’insorgenza del disturbo sono i muscoli, e l’interpretazione più comune è quella di collegare tale sindrome con un’eccessiva pesantezza esistenziale.
Le persone che credono di portare sulle spalle un enorme carico emozionale sono quelle più soggette al dolore alle spalle.

5- Dolore alle gengive

In questo caso, la sintomatologia dolorosa dipende dall’iperstimolazione delle terminazioni nervose che vanno ad innervare le gengive. La matrice psicosomatica di questo disturbo è collegata all’incapacità di prendere decisioni, oppure di assumere una posizione netta nei confronti di determinate circostanze.

6- Dolore allo stomaco

Consiste in un disturbo di natura digestiva, spesso accompagnato da iperacidità che causa l’insorgenza di bruciore diffuso; la matrice emozionale è facilmente intuibile e si collega all’incapacità di digerire determinati comportamenti altrui.

7-Dolore alla parte superiore della schiena

La causa principale di questo tipo di disturbo è sia di natura muscolare che osteoarticolare, in quanto anche lo scheletro può mandare dei segnali dolorosi. Le persone che sono affette da questo tipo di patologia sono quelle che sentono maggiormente la mancanza di un supporto emozionale, e che hanno notevoli carenze affettive, soprattutto se sono single.

8- Dolore alla parte bassa della schiena

Anche in questo caso gli organi interessati al dolore sono sia i muscoli che le ossa, in particolare quelle del bacino e le articolazioni degli arti inferiori. Sembra che siano le preoccupazioni economiche o la mancanza di supporto affettivo a innescare l’insorgenza di tale disturbo.

9- Dolore all’osso sacro

Si tratta di una sintomatologia dolorosa localizzata a livello di una porzione terminale della colonna vertebrale la cui genesi potrebbe derivare da un blocco emotivo che impedisce all’individuo di risolvere molte situazioni esistenziali.

10- Dolore al gomito

In questo caso viene avvertita una sensazione sgradevole a livello dell’articolazione tra braccio ed avambraccio in quanto il gomito rappresenta il punto di snodo tra queste due porzioni anatomiche.
La matrice psichica di tale disturbo è collegabile ad una resistenza nei confronti di cambiamenti esistenziali; bisogna ricordare che in genere tutte le persone che non accettano i cambiamenti mantengono una postura rigida e con muscoli estremamente tesi.

11- Dolore alle braccia

Anche in questo caso la sintomatologia dolorosa che interessa sia le ossa che la componente muscolare può essere riconducibile alla sensazione di venire schiacciati da un carico emozionale troppo intenso.

12- Dolore alle mani

Si tratta di un disturbo che limita in maniera notevolissima i rapporti interpersonali oltre che le funzioni di base che consentono di interagire con l’ambiente esterno. Sembra che alla base di questo disturbo ci sia l’incapacità di instaurare rapporti in quanto simbolicamente non riuscire a controllare il funzionamento delle mani rappresenta un’incapacità di tenderle al prossimo.

13- Dolore ai fianchi

Per quanto riguarda questo problema, la matrice organica è riconducibile al mancato collegamento funzionale tra fibre muscolari e tessuto osseo, che spesso impedisce una corretta deambulazione; sembra che alla base di questo disturbo ci possa essere la paura di intraprendere un cammino verso gli altri accentuando la tendenza all’immobilità interiore, tipici delle persone che temono i cambiamenti.

14- Dolore articolare

Le articolazioni rappresentano le strutture flessibili per eccellenza e tutti i loro disturbi sono collegabili ad una notevole rigidità interiore tipica degli individui chiusi e poco propensi ad aprirsi verso il prossimo.

15- Dolore alle ginocchia

Come nel caso dei gomiti, anche le ginocchia rappresentano un punto di snodo che consente il movimento tra coscia a gamba, permettendo la deambulazione; la causa emotiva di questo disturbo è riconducibile a problematiche nei rapporti interpersonali, tra cui anche l’impossibilità ad accettare gli altri e le loro esigenze.

16- Dolore alle caviglie

Si tratta di un dolore estremamente limitante poiché condiziona o addirittura impedisce il movimento; il collegamento con la sfera emotiva può essere rappresentato da un’incapacità di camminare verso gli altri, rimanendo chiusi dentro al proprio guscio.

17- Dolore ai piedi

In questo caso spesso la deambulazione è praticamente impossibile e l’unica alternativa possibile è quella dell’immobilità; il collegamento emotivo è facilmente riscontrabile in una forma depressiva che blocca l’individuo impedendogli qualsiasi percorso verso il prossimo. Bisogna ricordare che la pianta del piede, secondo molte dottrine scientifiche, sarebbe la zona in cui si accumulano tutte le negatività esistenziali.

18- Dolore generalizzato

Quando tutto il corpo è affetto da sintomatologia dolorosa, molto probabilmente il coinvolgimento emozionale è riconducibile ad un disagio profondo che ha messo radici da tempo; infatti l’accumulo di energie negative si traduce nel dolore generalizzato e continuativo dell’organismo.

19- Dolore che causa stanchezza

Si tratta di un disturbo generalizzato che provoca astenia, debolezza muscolare e tendenza a dormire sempre; la causa psicologica è collegabile alla noia esistenziale che annulla ogni desiderio.

20- Dolore alla lingua

Questo organo presenta un’innervazione molto estesa ed il suo collegamento con le emozioni è probabilmente da ricercare nell’incapacità di dialogare con gli altri e nella tendenza al mutismo.

Loading...

One Response

  1. salvatore DI LAURO Aprile 19, 2017

Lascia un Commento