5 consigli per iniziare da subito a migliorare la salute del tuo pancreas

Loading...

Che cos’è il pancreas

Il pancreas è una ghiandola mista, sia esocrina che endocrina, collegata all’apparato digerente, e situata tra la colonna vertebrale posteriormente e lo stomaco anteriormente, contornata dal duodeno e marginalmente dalla milza.

Nell’adulto ha una lunghezza di 20 centimetri ed un peso intorno ai 150 grammi; la sua vascolarizzazione dipende da alcuni rami dell’arteria epatica e dall’arterica mesenterica superiore. Dal punto di vista istologico, il pancreas è costituito da due tipi di cellule, quelle a secrezione esocrina, che producono il succo pancreatico successivamente immesso nel duodeno, e quelle endocrine, denominate Isole di Langerhans, deputate alla sintesi di insulina ed altri ormoni.

Nel tessuto dell’organo, le due componenti endocrina ed esocrina sono completamente mescolate.
Il pancreas è circondato da una capsula fibrosa da cui partono delle lamine che lo suddividono in lobuli, ogni lobulo è formato da acini epiteliali con cellule molto alte, la cui funzione è finalizzata alla produzione di granuli di zimogeno.

Il contenuto di questi granuli è di natura proteica, e comprende la maggior parte degli enzimi che partecipano ai processi digestivi.
La componente endocrina è formata da piccole cellule organizzate in cordoni inframezzati da capillari sanguigni; tali cellule sono di due tipologie: le beta secernono insulina, le alfa producono glucagone.

Quali sono le funzioni del pancreas

Le funzioni del pancreas sono due, la prima relativa alla sua componente esocrina, la seconda relativa a quella endocrina.

Funzionalità esocrina del pancreas

In seguito alla produzione degli enzimi come lipasi (per la digestione dei lipidi), amilasi (per la digestione dell’amido), tripsina e chimotripsina (per la digestione di proteine), ed altri tra cui lecitinasi, desossiribonucleasi e ribonucleasi, il pancreas svolge un’importante funzione regolatrice su numerosi processi metabolici dell’organismo.

In particolare, la tripsina e la chimotripsina, che vengono sintetizzate come tripsinogeno e chimotripsinogeno, inattivi, diventano funzionanti solo dopo essere entrati nel duodeno.
Il succo pancreatico possiede un pH molto elevato e, grazie alla sua alcalinità, favorisce la neutralizzazione delle sostanze digerite a livello gastrico, che sono molto acide.
Il controllo della secrezione degli enzimi pancreatici dipende da fattori ormonali e nervosi.

Funzionalità endocrina del pancreas

La funzionalità endocrina del pancreas si realizza attraverso la sintesi di insulina e glucagone, che sono due ormoni implicati nel metabolismo dei carboidrati. L’insulina diminuisce la concentrazione di glucosio ematico aumentando quella di glicogeno epatico, in tal modo potenzia l’utilizzo di glucosio cellulare, bloccando la sua sintesi a partire dalle proteine.
La produzione di insulina è controllata dalla concentrazione di glucosio nel sangue. Il glucagone d’altra parte incentiva il catabolismo del glicogeno epatico, facendo aumentare la concentrazione di glucosio nel sangue.

Alcuni prodotti per la purificazione del pancreas

Quali sono le principali malattie del pancreas

Le patologie che riguardano il pancreas sono essenzialmente di due tipi:
– sindromi infiammatorie (pancreatiti);
– sindromi neoplastiche (tumori).

La pancreatite è un processo infiammatorio di tipo acuto o cronico provoatao da microrganismi patogeni che causano nella maggior parte dei casi la produzione di raccolte purulente a livello tessutale. Il sintomo più caratteristico è il dolore che si irradia anche alla schiena, e il segnale diagnostico è rappresentato dall’innalzamento della concentrazione degli enzimi pancratici.

Questa malattia si presenta frequentemente in soggetti alcolisti e comporta una progressiva distruzione delle cellule pancreatiche. La terapia, nella maggior parte dei casi, è sintomatica.

Le neoplasie pancreatiche sono forme tumorali di estrema gravità, che consistono in una progressiva degenerazione cellulare con moltiplicazione incontrollata di tali cellule anomale. La diagnosi è piuttosto difficile in quanto nelle prime fasi la malattia è praticamente asintomatica e per questo motivo la terapia che deve essere chirurgica, non sempre sortisce effetti vantaggiosi. Pertanto, in caso di carcinoma pancreatico, la prognosi è talvolta infausta.

Quali sono i 5 consigli per prendersi cura del pancreas

Dato che le affezioni pancreatiche spesso inizialmente non danno sintomi conclamati e pertanto risultano difficilmente curabili, un presupposto necessario per mantenere in salute questo importantissimo organo è quello della prevenzione. Per prendersi cura del pancreas in maniera efficace, esistono alcuni consigli di facile realizzazione e di notevole utilità.

1. Il potere delle verdure crucifere

Secondo molte ricerche scientifiche, l’impiego nella propria alimentazione di verdure crucifere svolge un’efficace azione preventiva nei confronti di numerosi tipi di tumori, tra cui particolarmente quello pancreatico. Le crucifere comprendono cavolfiore, broccolo, cavoletto di bruxelles e cime di rapa. Tali alimenti possono essere introdotti dopo averli sbollentati per pochi minuti in acqua calda salata per impedire la dispersione dei loro principi attivi. Possono essere cucinate anche alla piastra oppure in gustose zuppe o vellutate.

2. Smettere di fumare

È risaputo che il fumo di sigarette rappresenta un rischio potenziale per numerose forme neoplastiche, soprattutto per il tumore ai polmoni, ma anche per quello allo stomaco, all’intestino ed al pancreas. Secondo le più recenti linee guida, la probabilità di sviluppare un carcinoma pancreatico è notevolmente più elevata nei fumatori abituali; sembra però che anche l’inalazione di fumo passivo possa comportarsi come fattore predisponente, per questo motivo anche i non fumatori che vivono a contatto diretto con persone che fumano abitualmente possono incorrere in tale pericolo.

3. Importanza dell’alimentazione

Poichè il pancreas è una ghiandola il cui funzionamento è strettamente collegato a quello dell’intestino, il processo digestivo risulta condizionante sulla salute dell’organo. In base a tale considerazione è quindi consigliabile alimentarsi con un regime dietetico equilibrato e soprattutto sano, mediante l’impiego di alimenti freschi privi di coloranti e conservanti artificiali, oppure di alimenti cotti preferibilmente al vapore, alla piastra o alla griglia, senza l’utilizzo di condimenti. Numerose statistiche rivelano che un regime dietetico inadeguato incide notevolmente sull’insorgenza dei tumori al pancreas.

4. Metodi disintossicanti per il pancreas

Disintossicare il pancreas significa prevenire molti disturbi e favorire un’ottimale funzionalità, poiché quando questo organo non è in buona salute si verifica un accumulo di tossine che causano alterazioni ormonali e metaboliche. Un metodo molto efficace è quello di bere dieci bicchieri di liquido (acqua, tisane, infusi, centrifugati di frutta) per tre giorni ogni mese, poiché questa dieta liquida aiuta a disintossicare le cellule pancreatiche. Durante i tre giorni di dieta liquida, bisogna anche seguire una dieta ricca di frutta, che contiene antiossidanti.

5. Succhi disintossicanti per il pancreas

– Succo con carote, cavolo e lattuga
Si ottiene con dieci cavoletti di Bruxelles cotti al vapore, un bicchiere di succo di carota, cinque foglie di lattuga ed un gambo di sedano, frullati con mezzo bicchiere d’acqua.
– Succo di carciofo ed aloe
Si realizza con un carciofo cotto al vapore, un bicchiere di succo d’aloe, il succo di mezzo limone frullati con mezza tazza di acqua tiepida.
– Succo di papaya e semi di lino
Si prepara frullando una grande fetta di papaya, tre mandorle ed un cucchiaio di semi di lino in mezzo bicchiere d’acqua. È consigliabile bere questo frullato tutte le mattine, a digiuno.

I migliori integratori per la salute del pancreas

Loading...

Lascia un Commento