6 pratiche di consapevolezza per rinforzare corpo, mente e spirito

Loading...

Che cosa sono le pratiche di consapevolezza?

Per chi non ha bene in mente il significato della parola consapevolezza possono fungere da esempi chiarificatori i sinonimi più comuni di tale termine quali ad esempio lucidità, coscienza, percezione, cognizione, contezza, conoscenza e persino risveglio anche se in senso figurato. A questo proposito le pratiche di consapevolezza sono delle attività da fare quotidianamente per riuscire a vivere nel momento presente qualunque esperienza connessa al corpo, alla mente, allo spirito ed anche all’amore, agli affetti, al lavoro, alla casa, alla dieta, all’educazione e alle relazioni sociali in maniera scrupolosa, ottimista e soddisfacente.

Dunque tali pratiche di consapevolezza, forse più conosciute come pratiche di mindfulness, sono delle abitudini improntate sul qui e adesso che permettono di ottenere il massimo da ogni esperienza aumentando la capacità di creare, stupirsi, riflettere e capire il mondo, le persone e il proprio stato interiore.

Inoltre gli esercizi di mindfulness consentono di ridurre lo stress, l’aggressività e l’ansia conseguenti alle preoccupazioni per il futuro e ai ricordi del passato. In merito a tal argomento quali sono le più efficaci attività di consapevolezza da conoscere per ritrovare il proprio benessere? Per risposta puoi leggere i seguenti paragrafi che ti presentano le 6 pratiche di consapevolezza per rinforzare corpo, mente e spirito.

Quali sono le pratiche di consapevolezza più efficaci?

Fra gli esercizi di mindfulness più efficaci che dovresti prendere in considerazione per ritrovare il benessere, l’equilibrio interiore, il coraggio e il sorriso e per risvegliare i sensi bisogna porre l’accento sulle 6 pratiche di consapevolezza per rinforzare corpo, mente e spirito qui di seguito elencate:

  • le tecniche di meditazione per vivere con maggior serenità i problemi;
  • il controllo del respiro per imparare a calmarsi;
  • la camminata all’aria aperta nel verde della natura;
  • l’attenzione volontaria agli impegni quotidiani;
  • lo sport, il gioco e gli hobbies creativi, ad esempio la pratica dello yoga, del basket e del volley, giocare a scacchi e a carte oppure disegnare, costruire oggetti e cucinare;
  • l’accettazione delle emozioni che si provano, negative o positive che siano.

Perché le tecniche di meditazione possono aiutarti a ritrovare il benessere?

Fra le migliori pratiche di consapevolezza da eseguire ogni giorno occorre evidenziare che i numerosi metodi diffusi in Occidente per imparare a meditare possono davvero esserti d’aiuto sia per rigenerare e rinforzare il corpo, la mente e lo spirito sia per riuscire a vivere con maggior serenità le situazioni più difficili e i cambiamenti che incontrerai sulla tua strada. A questo proposito per ritrovare lo stato di benessere potresti praticare la meditazione mindfullness che si fonda sui 3 concetti seguenti:

osservare il mondo e le persone senza dare giudizi;
– concentrarsi sul qui e adesso, ossia sul momento presente;
– vivere coltivando la sincerità emotiva per comprendere le proprie e altrui decisioni e azioni senza pregiudizi.

In aggiunta fra le tante tecniche di meditazione che potresti imparare a praticare è bene mettere l’accento anche sulle seguenti pratiche di consapevolezza:

Di seguito alcuni libri per approfondire l’argomento:

A che cosa serve camminare all’aria aperta in mezzo alla natura?

Camminare all’aria aperta e soprattutto in mezzo al verde porta il cervello a raggiungere uno stato meditativo naturale, ossia uno stato di attenzione involontaria in cui il ragionamento e l’attenzione si amalgamano perfettamente assieme. Di seguito alcuni libri per approfondire l’argomento:

Perché è importante imparare a controllare il respiro?

Fra le tante pratiche di consapevolezza occorre evidenziare le tecniche per imparare a controllare la propria respirazione in ogni situazione difficile poiché sono efficaci per calmare la mente, infatti concentrarsi sull’atto respiratorio, ossia sull’inspirazione e sull’espirazione, permette di placare il flusso dei pensieri negativi.

In particolare per tranquillizzarti velocemente quando ti senti arrabbiata o agitata puoi porre attenzione all’aria che entra ed esce dalle narici e cercare di respirare col diaframma spingendolo come una pompa verso il basso durante l’inspirazione, cioè mentre entra l’aria, finché non si riempie il basso addome. Invece durante l’espirazione, ossia quando butti fuori l’aria, devi contrarre la pancia immaginando di spingere l’ombelico fino alla spina dorsale. Di seguito alcuni libri per approfondire l’argomento:

In che modo si può riuscire ad avere una maggior attenzione per gli impegni quotidiani?

Per riuscire a dare una maggior attenzione agli impegni quotidiani a casa, a scuola, a lavoro, in qualunque altro luogo o nelle relazioni sociali è necessario abituarsi a concentrarsi su di una sola attività per volta evitando di pensare a ciò che si dovrà fare dopo la stessa. Per esempio durante i pasti dovresti mangiare senza alcuna fretta, con il televisore, la radio e il cellulare spenti ed evitando di chiacchierare o polemizzare.

Inoltre mentre mangi dovresti concentrarti sulla percezione visiva, olfattiva e tattile degli alimenti ed anche sulla loro masticazione, degustazione, ingestione e digestione restando comodamente seduta a tavola senza preoccupazioni e distrazioni.

Perché sono indispensabili gli hobbies, lo sport e il gioco per aumentare la consapevolezza?

Praticare dello sport, giocare e avere degli hobbies creativi è indispensabile a qualunque età per aumentare lo stato di consapevolezza personale del mondo poiché sono delle attività che richiedono molta concentrazione per essere svolte al meglio.

Pertanto giocare a carte con gli amici, fare dello yoga, cucinare o disegnare sono tutte pratiche di consapevolezza che ti permettono di diventare più cosciente di dettagli rilevanti che di norma sono coperti dal velo dell’illusione o ai quali non poni sufficiente attenzione a causa della stanchezza o delle numerose distrazioni che sei abituata a considerare importanti.

A che cosa serve riuscire ad accettare le proprie emozioni per stare bene?

Ascoltare, accettare e riconoscere le proprie emozioni è indispensabile per il tuo benessere perché le stesse ti permettono di prendere coscienza del beneficio o del danno di una certa situazione, azione, decisione o relazione interpersonale. Fra l’altro alcune emozioni possono rappresentare un campanello d’allarme che ti comunica di dovertene andare da un luogo oppure di poterci restare soltanto se cambi qualcosa di rilevante nelle regole alla base di uno o più rapporti sociali o nel tuo modo di pensare e agire. Di seguito alcuni libri per approfondire l’argomento:

Altre pratiche di consapevolezza di aiuto per rinforzare corpo, mente e spirito

Per terminare oltre a cercare di eseguire con costanza e volontà le 6 pratiche di consapevolezza per rinforzare corpo, mente e spirito descritte in precedenza puoi provare a raggiungere uno stato di mindfullness nelle tue attività quotidiane ricordandoti di non prenderti mai troppo sul serio. In aggiunta puoi diventare più consapevole facendo nuove esperienze e divertendoti e scherzando di più!

Per approfondire l’argomento

Loading...

Lascia un Commento