Come creare un diffusore aromatico con le bucce di agrumi e altra frutta

Avere un diffusore in casa significa poter ricreare facilmente un’atmosfera magica e accogliere i tuoi ospiti al meglio, facendoli subito sentire a loro agio e inebriati da un odore coinvolgente. Del resto vivere o lavorare in ambienti in cui dominano note profumate è certamente un’esperienza molto piacevole e rilassante per tutti.

L’ideale è avere un diffusore per ogni stanza e adattare le diverse tipologie di assenze ai vari contesti. La lavanda, ad esempio, è più indicata per la stanza da letto. Menta, pino silvestre ed eucalipto aiutano ad eliminare i cattivi odori. I sentori fruttati a base di agrumi, invece, sono molto versatili ed energizzanti, quindi perfetti per il living, l’ingresso, il salotto oppure la cucina.

Non è necessario acquistare deodoranti e prodotti costosi per avere un appartamento sempre profumato. Puoi realizzare con le tue mani un diffusore aromatico per la tua casa a base di bucce di agrumi e altra frutta. Si tratta di un’idea molto in voga ultimamente e praticamente quasi del tutto a costo zero.

Il procedimento è più semplice di quanto immagini. Ti serviranno solo materiali di facile reperibilità e che sicuramente hai già in casa. Inoltre non bisogna essere esperte del fai da te e non dovrai sfoderare abilità manuali particolari.

Ecco, qui di seguito, tutte le istruzioni utili per realizzare un diffusore aromatico homemade con le scorze degli agrumi e altra frutta. Il risultato finale sarà di sicuro successo.

Perché realizzare un diffusore aromatico con le tue mani?

Negli ultimi tempi è notevolmente aumentato l’interesse verso l’aromaterapia, antica disciplina olistica che si fonda sull’utilizzo di oli ricavati dal mondo vegetale. I vantaggi offerti dall’aromaterapia, sia a livello fisico che psichico, sono notevoli e ciò spinge sempre più persone all’acquisto dei diffusori per propagare le varie essenze all’interno delle abitazioni o negli ambienti lavorativi.

In commercio oramai si trovano diffusori di ogni modello, con design particolari e studiati per accontentare tutte le esigenze. Oltre alle varianti basic, molto simili a dei recipienti decorativi in cui versare gli aromi e immergere dei bastoncini naturali, esistono diffusori con funzionamento elettrico, completi di lampada che cambia colorazione e di ultrasuoni. Non mancano inoltre prodotti ancora più performanti che fungono anche da deumidificatori, pratici da ricaricare tramite USB e che vantano funzioni aggiuntive, come la regolazione della nebbiolina o l’autospegnimento.

I diffusori che puoi comprare in commercio non hanno spesso costi accessibili. Sono prodotti in serie e mancano dell’esclusività, caratteristica che contraddistingue i diffusori che puoi fare con le tue mani utilizzando materiali economici di risulta e che si prestano a tutte le personalizzazioni che preferisci. Inoltre, i diffusori che deciderai di creare, perfetti anche come idea regalo per uomo o donna, racconteranno una storia, perché saranno il frutto di un mix di tanti elementi ed emozioni.

Quello che serve per creare un diffusore aromatico a base di agrumi e frutta

Prima di iniziare materialmente il progetto dovrai procurarti l’occorrente necessario per creare con le tue mani un diffusore aromatico efficace, in grado di profumare le stanze della tua casa. Ecco tutto quello che ti serve:

  • 1 vasetto di vetro, ma in sostituzione puoi anche usare una bottiglia riciclata oppure un’ampolla, purché l’apertura non sia troppo ampia, altrimenti l’essenza tenderà ad evaporare molto velocemente. Spazia fra le bottiglie dalla forma particolare, in modo che il tuo diffusore possa diverantare anche un elemento di arredo;
  • alcuni bastoncini di legno. Esistono quelli con profili torniti che puoi trovare nei negozi per il fai da te, ma vanno bene anche gli spiedini di legno per uso alimentare che si usano per le grigliate o per fingerfood;
  • alcool isopropanolo che potrai acquistare anche nelle ferramenta anche nei formati piccoli;
  • alcune gocce di olio essenziale della fragranza che più preferisci, meglio se agrumata;
  • acqua demineralizzata, per evitare formazioni di calcare e che il vetro si opacizzi nel tempo;
  • scorze di agrumi, quali arancia, cedro, mandarino e pompelmo;
  • erbe fresche come cannella, chiodi di garofano, bacche di ginepro, cardamomo, rosmarino, menta o lavanda.

Procedimento per creare un diffusore aromatico con le bucce di agrumi e altra frutta

Una volta che avrai recuperato tutto l’occorrente necessario, la prima cosa da fare è ripulire per bene il contenitore di vetro utilizzando acqua calda e sapone neutro, in modo da rimuovere tracce di sporco, nonché eventuali etichette e odori.

Quando il contenitore sarà asciutto puoi incominciare a formare il primo strato, adagiando sul fondo le erbe aromatiche che hai scelto e che, all’occorrenza, avrai ridotto in piccoli pezzetti per facilitarne l’inserimento.

In questa fase non devi essere particolarmente ordinata e puoi lasciar cadere sul fondo le bacche un po’ casualmente, in modo da lasciare che gli odori si uniscano fra loro, creando un mix irresistibile.

A questo punto, in base alla grandezza del contenitore, mischia 3 parti di acqua demineralizzata con 1 di alcol isopropanolo. Versa questa soluzione all’interno del contenitore e aggiungi 20 gocce circa di olio essenziale.

Taglia a striscioline le scorze degli agrumi, raschiando e rimuovendo la pellicina bianca, e lasciale cadere all’interno del contenitore. Aggiungi gli spiedini di legno in modo che possano impregnarsi di olio essenziale.
Il diffusore aromatico è così pronto per essere usato o regalato.

Diffusore aromatico fai da te: alcune precauzioni

Il diffusore aromatico che hai realizzato è un’idea economica, sostenibile e sicuramente originale ma che richiede alcune precauzioni.

Per prima cosa ti ricordiamo di non eccedere con il numero dei bastoncini, perché c’è il rischio che la resa finale non sia il massimo e che l’essanza venga assorbita eccessivamente. In genere, anche in base alla grandezza del contenitore, l’ideale è usare da 4 fino a 6 bastoncini in legno.

Inoltre, non dovrai trascurare la gestione dei bastoncini, perché solo girandoli riuscirai a diffondere il profumo. Il consiglio è quello di girarli, almeno per la prima settimana, una volta al giorno e in modo che possano trattenere l’essenza. In seguito potrai girarli con meno costanza, Va bene anche una volta a settimana.

Ricordati che il diffusore aromatico che hai creato non dura all’infinito. Il liquido tenderà ad evaporare e dopo circa 30 giorni è possibile che le scorze non essiccate tenderanno a formare la muffa.

Trascorso un mese, quindi, non ti resta che svuotare il contenuto della boccetta, ripulirla per bene e ripetere lo stesso procedimento, cambiando anche i bastoncini. In questo modo avrai sempre il tuo diffusore aromatico pronto per diffondere gradevoli sentori agli agrumi in tutta la casa.

Infine, puoi sempre personalizzare la boccetta di vetro come preferisci. Bastono piccole cose, come l’aggiunta di un nastrino o un semplice decoro, per rendere il tuo diffusore unico.

One Response

  1. florenzo Febbraio 8, 2020

Lascia un Commento