Il potere di un abbraccio: perché e così importante per la nostra salute

Loading...

Cosa accade nella mente umana quando si da o si riceve un abbraccio?

La scienza ha provato che un gesto così comune e semplice come l’abbraccio può avere effetti benefici sullo stato psicofisico delle persone. L’abbraccio stimola la produzione di ossitocina che rende più forte il sistema immunitario riducendo lo stress e la sintomatologia che da esso deriva.

Abbracci come cura all’ansia e la depressione

Talvolta basta un abbraccio per calmare uno stato ansioso, depressivo o addirittura gli attacchi di panico. Un gesto spontaneo che è in grado di far ritrovare l’equilibrio necessario a mente e corpo donando una piacevole sensazione di benessere. Stringere tra le braccia un’altra persona non costa niente e non è un obbligo ma un atto che proviene da una volontà che spesso va oltre il nostro controllo tanta è la spinta di gentilezza, affetto, empaticità verso l’altro. Basta un millesimo di secondo per mettere in perfetta sintonia due esseri umani che in quell’attimo smettono di essere due entità divise unendosi in un’unica anima. Questo preciso istante è quello in cui si scatena la reazione emotiva che porta ai benefici dell’abbraccio.

Attualmente ci troviamo in una società in cui il contatto fisico si riduce ai minimi termini a causa della tecnologia che, pur avendo molti vantaggi, ha portato a avere amicizie e conoscenze a distanza. Si sta quindi perdendo l’abitudine ad essere toccati, accarezzati e baciati anche semplicemente come gesto d’affetto e amicizia.

Tuttavia sono molti gli studi scientifici che dimostrano quanto il contatto fisico e quindi gli abbracci ricevuti fin dai primissimi giorni di vita, siano in grado di migliorare l’umore delle persone fin da bambini aumentandone l’autostima. Nei soggetti adulti ha un potere calmante e ansiolitico in quanto gli abbracci hanno il potere di condizionare l’umore in modo positivo donando a ciascuno quella sicurezza di cui ogni persona necessità.

L’importanza dell’abbraccio è stato messo in evidenza da biologi e scienziati che hanno saputo descrivere con le loro ricerche e studi tutto ciò che è stato scoperto riguardo alla funzione dell’abbraccio nella salute dell’uomo. L’abbraccio agisce già a livello cutaneo con il contatto tra pelle e pelle che consente di azionare differenti aree cerebrali che hanno il compito e la capacità di mostrare e riconoscere ogni emozione e il significato che ognuna di esse rappresenta.

Hug therapy: un abbraccio per ritrovare la felicità

Se oggi ti senti triste o anche se non lo sei vai ad abbracciare qualcuno e regalati una buona dose di felicità oltre a regalarla alla persona che avrà la fortuna di incontrarti. Se già non lo fai, impara ad abbracciare in modo spontaneo e senza alcuna vergogna, proprio come avviene tra bambini. Abbandonarsi tra le braccia dell’altro con fiducia mettendo da parte ogni remora e limite imposto da un’educazione sbagliata e una società che insegna ad essere freddi e distaccati. Lasciati avvolgere da un calore affettivo incondizionato che nulla chiede e nulla vuole se non essere ricambiato con puro entusiasmo.

Se sei tu a fare il primo passo, allarga le braccia e richiudile con dolce fermezza intorno al corpo di chi lo riceve senza aspettarti niente in cambio. Dona il tuo contatto facendo sentire la tua voglia di essere una cosa sola. Tale atteggiamento consentirà di riattivare la connessione tra voi stimolando la produzione di ossitocina, sostanza nota anche con il nome di ormone dell’amore. In questo modo si attivano misteriosi effetti benefici che si possono rilevare in ogni essere umano che si senta amato e accolto con risvolti positivi in campo psicologico, emotivo e sociale.

Dalla pelle al cuore fino al cervello attraverso l’abbraccio

Ogni volta che abbracci, stringi le mani e le braccia avvolgendo chi sta di fronte a te. L’organo umano che viene coinvolto maggiormente in questa azione è la pelle. l’epidermide è un insieme di recettori che servono a riconoscere ogni informazione tattile ricevuta dall’esterno consentendoti di recepirle e selezionarle. Tutte le informazioni raccolte giungono al cervello e vengono distribuite nelle aree cerebrali predisposte a codificarle secondo le diverse tipologie di fibre nervose coinvolte.

In special modo, tutte le sensazioni provocate attraverso il senso del tatto senza che abbiano un valore affettivo, come ad esempio, quando vieni afferrato per un braccio, vengono trasmesse dalle fibre mieliniche alla corteccia sensoriale. Mentre ogni informazione che ha un senso affettivo, come può essere una carezza effettuata da una persona a te vicina, si diffonde tramite la fibra amielinica la corteccia dell’insula. Quest’ultima opera in modo coerente con le differenti zone del cervello ed ha un importantissima funzione nella vita emotiva dell’essere umano. Si può dire quindi che l’abbraccio che ricevi o che doni parte dalla pelle e arriva fino al cervello per poi sfociare in una serie di emozioni positive che condizionano la salute provocando benessere.

In un abbraccio mille esplosioni di emozioni

Tramite l’abbraccio si riesce a comunicare una serie di sensazioni come la paura, la rabbia, il disgusto ma anche l’amore, la riconoscenza e una semplice simpatia. Tutte emozioni che possono essere comunicate con le diverse espressioni del viso che sono uguali in ogni parte del mondo. Le emozioni che accompagnano l’abbraccio si possono leggere anche nei movimenti delle mani mentre si accingono ad abbracciare un’altra persona. Ad esempio se chi ti abbraccia è accompagnato dalle mani strofinate sulla tua schiena è probabile che vi sia tristezza mentre se le mani sono ferme solitamente accompagnano un sentimento di simpatia.

L’importanza dell’abbraccio come sostegno sociale

L’abbraccio non serve solo per trasmettere un emozione particolare ma consente anche di donare o ricevere un sostegno a livello sociale. Un messaggio importante che esprime comprensione, sostegno e calore umano, un gesto che ricopre un ruolo fondamentale per restituire dignità e voglia di vivere in alcuni casi difficili della vita. Come dice Coelho un abbraccio significa che non si è un pericolo per l’altro, le braccia aperte dimostrano la completa innocenza di pensiero e l’apertura verso l’altra persona mettendosi in una situazione di non difesa. Vuol dire inoltre che non hai paura dell’altro, che può rilassarsi e mettersi a proprio agio sentendosi protetto e apprezzato.

La voglia di vivere che ti avvolge

L’importanza dell’abbraccio in senso sociale viene avvalorata da molti studi che dimostrano quanto oggi la mancanza di questo genere di contatto possa creare molti problemi sociali. Quindi non aspettare oltre e vai ad abbracciare qualcuno a te vicino oppure, facendo volontariato ad esempio, avrai molte occasioni per valutare l’importanza sociale dell’abbraccio.

L’importanza degli abbracci nel mondo animale

Abbracciarsi non è una prerogativa degli esseri umani, ti sarà capitato di assistere a momenti emozionanti in cui gli animali sembrano abbracciarsi. Forse l’hai visto in un documentario oppure di persona, non è certo una cosa strana ma un comportamento normale in quanto il senso di benessere è lo stesso. Uno scambio di affetto ma non solo questo, gli animali si abbracciano anche per una questione pratica dovuta alla necessità di trattenere il calore e non raffreddarsi.

Il calore dell’abbraccio

Un esempio classico è quello rappresentato dai grandi assemblamenti di pinguini che si riuniscono in un grande abbraccio collettivo per proteggersi dal freddo.
Ci sono poi animali come i koala che abbracciano il loro albero per la motivazione opposta, ovvero per raffreddarsi nelle giornate molto calde. Le specie animali che più somigliano all’essere umano come le scimmie, il gesto di abbracciarsi viene usato come un semplice saluto amichevole che avviene ogni volta che si incontrano tra esemplari che si conoscono. Inoltre queste specie abbracciano i loro piccoli dimostrando amore e protezione.

La reazione endocrina dell’abbraccio

Avvolgere con le braccia un’altra persona è una delle forme più positive tra i gesti che mostrano affetto come può essere il bacio o una carezza. L’abbraccio riesce a stimolare la più grande produzione di ossitocina, ovvero l’ormone dell’amore che ha notevoli benefici su ogni dimensione chiave che riguarda la salute e il benessere psico-fisico.

Tale sostanza migliora la situazione psicologica, emotiva e sociale che aiuta a ridurre le problematiche e le incomprensioni tra le persone oltre a migliorare i rapporti rendendoli più sinceri ed empatici. Un vero e proprio collante tra le persone che non devi mai trascurare. L’abbraccio inoltre è importante per migliorare la funzione cardiovascolare che sono strettamente legate allo stress e alla sfera emotiva. Un abbraccio può salvarti la vita, non rinunciarci mai.

Loading...

Lascia un Commento